Home » Paralisi nervo facciale

Paralisi nervo facciale

Ambulatorio Pluridisciplinare per gli Esiti della Paralisi del Nervo Facciale

Ambulatorio Pluridisciplinare per gli Esiti della Paralisi del Nervo Facciale - PlasticaMano

 

Unità operative coinvolte:

  

SC Chirurgia Plastica e della Mano OMV, FF dott  G. Merlino

SC Otorinolaringoiatria OMV,  Dir dott.ssa E. Amasio

SC Neurologia OMV, FF dott D. Imperiale

SC Oculistica OMV, Dir dott G. Anselmetti

SC Medicina fisica e riabilitativa OMV, dott.ssa T. Iacomussi

SC Neurochirurgia OGB, Res. dott Griva

                  

  

  

  

Referente ambulatorio: Dott M. Borsetti

  

Per prenotazioni scrivere a chirurgiaplastica.omv@aslcittaditorino.it

Sede e tempi ambulatorio: Padiglione G 1° piano, Ospedale Maria Vittoria, corso Tassoni 46, il mercoledì pomeriggio a scadenza bimensile ore 13.00-14.00

per quesiti online: entrare in casella contatti su tendina iniziale a sx e compilare apposito form

facciale articolo facciale articolo [1.085 Kb]

La rianimazione facciale mininvasiva

La rianimazione facciale mininvasiva - PlasticaMano

La rianimazione mini-invasiva della paralisi inveterata del nervo facciale, intervento al Maria Vittoria

Grazie a quest'operazione alcuni pazienti sono tornati a “sorridere” dopo 20-30 anni.

Messa a punto al Maria Vittoria di Torino la nuova tecnica chirurgica.

Si tratta di pazienti affetti da paralisi cronica del nervo facciale che hanno scelto il centro multidisciplinare per la cura degli esiti della paralisi del nervo facciale presente all’Ospedale Maria Vittoria di Torino (ASL Città di Torino). Tale ambulatorio è stato ufficializzato nel 2014 e  ha lo scopo di rafforzare l’integrazione fra le diverse competenze che si occupano della paralisi del nervo facciale. Vi partecipa il servizio di ORL, di Oculistica, di Neurologia e di Fisiatria. Dall’attivazione sono stati valutati e instradati circa 90 pazienti di cui alcuni extraregione. Sono stati operati più di 40 pazienti dopo aver ricevuto una valutazione pluridisciplinare chirurgica e medica.

 ……. Durante l’ultimo  l’intervento, durato 3 ore ed eseguito dal dott Borsetti (referente dell’Ambulatorio del Sorriso”) con il dott Merlino (Direttore della Struttura Complessa di Chirurgia Plastica, Chirurgia della Mano e Microchirurgia), sono stati trasferiti dei muscoli sani innervati dal nervo trigemino per sopperire alla muscolatura mimica della faccia paralizzata. L’unicità della metodica consiste nel fatto che queste riorientazioni muscolari vengono eseguite tutte contestualmente per via mini-invasiva endoscopica.

I pazienti sono stati dimessi in ottime condizioni e sono potuti tornare a casa in tempi rapidi.

 “L’intervento ha permesso di ridare la mobilità al viso paralizzato da molti anni– spiega Borsetti – con metodiche già ben conosciute dai chirurghi che si occupano di tale malattia. La novità consiste nell’averle tutte conglobate in unico intervento mini invasivo con assistenza endoscopica. I muscoli donatori sono stati riorientati e trasferiti dove serviva (il muscolo temporale ed il muscolo digastrico sono serviti per rianimare la muscolatura della bocca e dell’occhio) e le zone della faccia ptosiche sospese a punti di ancoraggio fissi con la tecnica del lifting endoscopico”.

Particolarità del nuovo intervento dunque è l’essere simile come risultati a quelli già descritti in letteratura ma con riduzione notevole dell’invasività chirurgica e delle cicatrici residue. La metodica è stata già parzialmente presentata al Congresso Nazionale di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica del 2017 a Modena ed è in attesa di pubblicazione sulla rivista scientifica del settore.

PlasticaMano

Osp Maria Vittoria

PlasticaMano

Come arrivare

PlasticaMano

Sito web ASLTO2

PlasticaMano

Treni